Percorso misto di alternanza scuola-lavoro o scuola-scuola o lavoro protetto

Obiettivi

  • Graduale inserimento nel mondo lavorativo (percorso scuola-lavoro).
  • Approfondire e consolidare le competenze nelle discipline di officina motori e/o officina macchine utensili e/o laboratorio di informatica (percorsoscuola-scuola).
  • Accrescere il grado di autonomia, di relazione, di responsabilità e competenza operativa, sul piano personale, professionale, sociale e relazionale.

Progetto P. A. S. Metodo Feuerstein

Obiettivi

  • Correggere le funzioni cognitive carenti a causa di motivazioni specifiche o di mancanza di esperienze di apprendimento mediato.
  • Suscitare e trasmettere vocabolario, concetti, operazioni e relazioni necessari alla padronanza dei compiti ed alla risoluzione dei problemi in generale.
  • Suscitare una motivazione intrinseca attraverso la formazione di abitudini e la costituzione interna di un bisogno.
  • Aumentare la motivazione interna al compito.
  • Incoraggiare la riflessione e sviluppare insight in relazione alle cause del successo o dell'insuccesso e riguardo alla capacità di applicare principi e strategie P.A.S. in ambito scolastico, quotidiano, esperienziale e della vita in generale.
  • Far uscire i ragazzi dalla loro passività cognitiva rendendoli consapevoli delle proprie capacità di produzione e di estrapolazione di informazioni e fornire loro occasioni per farlo.

Progetto Tutor/Educatore, per alunni diversamente abili e per alunni segnalati per DSA

Obiettivi

Condurre e favorire le seguenti attività:

  • Integrare le ore di sostegno didattico statale (per gli alunni diversamente abili).
  • Aiutare gli alunni nell’organizzazione del lavoro scolastico.
  • Facilitare l’acquisizione di competenze.
  • Facilitare la relazione con il gruppo classe e con gli adulti.
  • Favorire lo sviluppo del sé, dell’autostima, dell’identità, ecc.

I destinatari sono alunni diversamente abili e alunni segnalati per DSA (solo per i residenti a Modena).

Descrizione progetto

Reperire (tutor) e coordinare le seguenti figure:

  • Il tutor/personale educativo assistenziale segue l’alunno diversamente abile nelle attività scolastiche (es. lo aiuta nella preparazione delle verifiche, nel prendere appunti, nel preparare schemi, mappe e riassunti), e in quelle di laboratorio (solo il Pea)
  • Il tutor/personale educativo assistenziale segue l’alunno in percorsi individualizzati, finalizzati allo sviluppo di abilità trasversali spendibili anche al di fuori dell’ambito scolastico.

L’educatore assume anche un ruolo educativo e di contenimento nei casi di alunni con disturbo del comportamento.

Progetto di attività cinema a scuola "È l’ora del film"

Il progetto si articola in due parti:

  1. Visione del film con relativa discussione e riflessione.
  2. Compilazione della scheda del film.

Inizialmente sarà richiesto agli studenti partecipanti di scegliere, a turno, un film, in seguito sarà il docente a presentare il film in base agli stimoli educativi, di riflessione e di discussione che si intende portare avanti con gli alunni. I temi che si intendono trattare sono vari: natura, solidarietà, diversità, intercultura, amicizia, affetti, coraggio, fantasia, avventura, mitologia.

Progetto “Impariamo l’Inglese”

Obiettivi

  • Acquisire conoscenze base della lingua inglese.
  • Acquisire di termini specifici inerenti alcune discipline del corso di studi.
  • Produzione elaborati.

Il progetto ha come sua iniziativa quello di accrescere l’autonomia dell’alunno, di potenziare le sue capacità e di svilupparne di nuove; di aumentare in lui la capacità d’ascolto e di collaborazione con terzi.

Progetto di Informatica

Obiettivi

  • Acquisire conoscenze di informatica: principali programmi (Word, Excel, PowerPoint, Cmap Tools)
  • Acquisire conoscenze inerenti l’utilizzo di Internet.
  • Produrre autonomamente elaborati.

Il progetto ha come sua iniziativa quello di accrescere l’autonomia dell’alunno, di potenziare le sue capacità e di svilupparne di nuove; di aumentare in lui la capacità d’ascolto e di collaborazione con terzi.
Familiarizzare con gli strumenti informatici e telematici che possono compensare le difficoltà che incontrano nello studio

Progetto Laboratorio Creativo

(realizzazione di semplici manufatti, coltivare piantine, fotografare, realizzare pietanze fredde)

Obiettivi

  • Sviluppare competenze pratiche.
  • Sviluppare la capacità di cooperare e lavorare in gruppo.
  • Acquisire competenze pratiche.
  • Sviluppare manualità fine.
  • Produrre autonomamente semplici manufatti.
  • Coltivare piantine.
  • Realizzare servizi fotografici delle attività svolte.

Il progetto si prefigge di accrescere l’autonomia dell’alunno, di potenziare le sue capacità e di svilupparne di nuove; di aumentare in lui la capacità d’ascolto e di collaborazione con terzi.
All’interno del progetto creativo si vogliono racchiudere diverse tipologie di attività finalizzate alla crescita dei ragazzi, al lavoro di gruppo, alla cooperazione, allo star bene a scuola e allo stesso tempo a sviluppare manualità, senso critico, conoscenze pratiche spendibili al di fuori dell’ambito scolastico.

Progetto lettura-cittadinanza "Invito alla lettura - studio in biblioteca"

Obiettivi educativi generali

  • Rafforzare l’identità e l’autonomia esercitando le proprie competenze in compiti significativi e utili.
  • Acquisire maggior sicurezza di sé, fiducia e capacità di collaborazione con gli altri.
  • Rispettare gli altri, comprendendo l’importanza di riconoscere codici e regolamenti stabiliti.
  • Acquisire consapevolezza di essere titolare di diritti, ma anche di essere soggetto di doveri.
  • Riflettere sui propri diritti – doveri di cittadino dando loro applicazione nella vita quotidiana.

Obiettivi specifici

  • Ascoltare un testo letto e coglierne le informazioni principali.
  • Avvalersi di tutte le anticipazioni del testo per: mantenere l’attenzione, orientarsi nella comprensione, porsi in modo attivo nell’ascolto.
  • Comprendere il significato di semplici testi orali e scritti riconoscendone la funzione e individuandone gli elementi essenziali.
  • Produrre brevi testi orali e scritti di diverso tipo.
  • Leggere e comprendere immagini di diverso tipo.
  • Produrre messaggi con l’uso di linguaggi, tecniche e materiali diversi.
  • Usare strumenti informatici per effettuare, produzione di immagini e di scrittura.

Il progetto lettura ha come premessa la condivisione dei seguenti fondamenti:

  • L’educazione alla lettura è un bisogno da consolidare e da accompagnare nella formazione e nella crescita degli alunni.
  • L’educazione alla lettura è il passaggio da una concezione della lettura come dovere scolastico ad una lettura come attività libera.
  • L’educazione alla lettura è il mezzo per aiutare l’alunno nella scoperta del ruolo del libro.

La scuola, pertanto si propone di:

  • Incentivare e sviluppare una cultura del libro.
  • Costruire un’idea di lettura intesa come strumento cognitivo.

Infatti il leggere offre infinite potenzialità di formazione fornendo gli strumenti per una crescita globale; consente di sviluppare la creatività; sviluppa il senso critico dell’individuo, consentendogli di interpretare la realtà ed intervenire con scelte sempre più consapevoli.

Dalle osservazioni effettuate, si rileva che la maggior parte degli alunni manifesta il bisogno di parlare di sé, del proprio vissuto, unitamente al desiderio di fare nuove esperienze e conoscere nuovi “mondi”.

Si offrirà agli alunni l’opportunità di sperimentare in prima persona un percorso con una forte valenza interdisciplinare e trasversale con significativi ambiti di indagine che possano consentire ai ragazzi di co-costruire conoscenze, abilità e valori condivisi.

Questo sito o gli strumenti terzi da questo utilizzati si avvalgono di cookie necessari al funzionamento ed utili alle finalità illustrate nella cookie policy. Se vuoi saperne di più consulta l’informativa estesa sui cookie. Proseguendo la navigazione, acconsenti all’uso dei cookie.